Bisogno di interazione sociale

Home         View page in normal format

"INTERAZIONE SOCIALE: Si ha tra due soggetti, ciascuno dei quali modifica i propri comportamenti in rapporto a quelli dell'altro, anticipandoli o rispondendovi." (U. Galimberti)

 

Una differenza importante tra la teoria relazionale e il pensiero psicoanalitico classico è nella sua teoria della motivazione, che assegnerebbe primaria importanza alle reali relazioni interpersonali, piuttosto che alle pulsioni. La teoria freudiana, con qualche eccezione, propone che gli esseri umani siano motivati da istinti sessuali e aggressivi. Secondo l'originaria teoria pulsionalista, tali istinti sarebbero radicati biologicamente e innati, e non sarebbero significativamente plasmati dall'esperienza.

Gli psicoanalisti relazionali, d’altra parte, ritengono che la motivazione primaria della psiche sia nelle relazioni con gli altri. Come conseguenza, le prime relazioni, solitamente con i caregiver, plasmano le aspettative dell'individuo per quanto riguarda il modo in cui essi vanno incontro ai suoi bisogni. Pertanto, desideri e impulsi non possono essere separati dal contesto relazionale in cui si presentano. Ciò non significa che la motivazione sia determinata dall'ambiente (come nel comportamentismo), ma dall'interazione sistemica di una persona col suo mondo relazionale. Gli individui tentano di ricreare queste relazioni, interiorizzate precocemente, in relazioni successive che possono avere poco o nulla a che fare con quelle precedenti. Questa riproposizione di pattern relazionali serve a soddisfare i bisogni dell'individuo in maniera conforme a ciò che hanno appreso e sperimentato durante l'infanzia, ed è chiamata re-enactment, o ripetizione. I concetti che paiono caratterizzare maggiormente la psicoanalisi relazionale sono quelli di mente, relazione, salute e malattia, enactment, autosvelamento e negoziazione.

[fonte]

 

--------------

 

"A giudizio di G. W. Allport, la maggioranza degli psicologi sociali si troverebbero d'accordo nel definire la psicologia sociale come "la disciplina che cerca di spiegare in che modo i pensieri, i sentimenti e il comportamento degli individui siano influenzati dalla presenza reale, immaginaria o implicita, di altri esseri umani". (Treccani).

 

-------------------

 

 i princìpi dell'interazionismo simbolico, divenuta una vera e propria scuola di pensiero:

  1. gli esseri umani agiscono nei confronti delle "cose" (oggetti fisici, esseri umani, istituzioni, idee...) in base al significato che attribuiscono ad esse;
  2. il significato attribuito a tali oggetti nasce dall'interazione tra gli individui ed è quindi condiviso da questi (il significato è un prodotto sociale);
  3. tali significati sono costruiti e ricostruiti attraverso un "processo interpretativo messo in atto da una persona nell'affrontare le cose in cui si imbatte"

...

 

I concetti fondamentali dell'interazionismo simbolico sono:

  • la mente si forma grazie all'acquisizione dell'individuo dei processi di interazione sociale nei quali è coinvolto sin dai primi anni di vita;
  • il Sé si forma solamente grazie al modo in cui il soggetto ritiene di essere giudicato dagli altri;
  • l'azione sociale viene regolata e guidata dal significato che gli individui conferiscono alla situazione in cui vengono a trovarsi;
  • il linguaggio è il principale mezzo di comunicazione di simboli, significati, etc;
  • l'azione non è una risposta allo stimolo, ma si forma un passo alla volta nel corso del suo sviluppo.

 

[fonte]

 

--------------------

 

L'interazione non deve essere troppo ripetitiva o prevedibile.



Ho bisogno di interazione sociale
possibili soluzioni
- Chat and discussion websites 

- Riunioni di Social thinking

- Cantare o suonare insieme

- Ballare insieme

Principi fondamentali
  • ogni organismo o organo vivente vive grazie all'interazione con il mondo esterno
  • l'uomo ha un bisogno primario (conscio o inconscio) di interazione con altri esseri con altri esseri umani
  • l'interazione può essere benefica o nociva
  • lo scopo della psiche è quello di elaborare strategie per interagire con gli interattori più adeguati e nel  modo, tempo e quantità più adeguati.
George Herbert Mead (psicoterapiainterazionista.it)
La psicologia sociale e l’interazionismo simbolico (PDF)
Interazionismo simbolico (Wikipedia)
Il pensiero di George Herbert Mead
Microsociologia (Treccani)
la mancanza di interazione sociale può produrre depressione e altri disturbi psichici e psicosomatici
Interazioni umane, pseudoumane, creative
Recentemente sto riflettendo sul concetto di "interazioni umane e pseudoumane" (cioè interazioni -- ovvero scambi, comunicazioni, transazioni, cooperazioni, stimolazioni, manipolazioni fisiche o morali --- tra due esseri umani o tra un essere umano e un simulacro di essere umano o oggetto o macchina o software rappresentativo o suggestivo di umanità) come bisogno psicologico elementare primario, di basso livello nel senso lo porrei allo stesso livello del nutrirsi nella gerarchia dei bisogni di Maslow e che esige di essere soddisfatto periodicamente, in forma fisica o metaforica, a qualsiasi costo, anche a quello di rinunciare alla propria libertà, razionalità e dignità.

Da qui mi è venuta l'idea di definire il concetto di "interazioni creative" intendendo delle modalità di interazione tra esseri umani basate non su convenzioni tradizionali (o comunque mediate da usi e costumi) ma su regole flessibili, dinamiche e variabili da inventare (creativamente) e negoziare di volta in volta tra due esseri umani interessati a interagire tra loro. Intendo regole di tipo linguistico, cognitivo, economico, didattico, contrattuale, etico/morale, sessuale etc.

Interazione simbolica - Altro generalizzato
"Aspetto del comportamento umano sul quale G. H. Mead basò la sua teoria secondo cui l'uomo si distingue dagli animali per l'infinità di significati simbolici che è in grado di apprendere e di immagazzinare vedendosi come è visto dagli altri. Questa visione dell'"Altro generalizzato", come vuole l'espressione di Mead, è ciò che consente a ciascuno  di assumere dei ruoli sociali la cui somma costituisce il Sé di ognuno, che dunque è il frutto di una interazione. La teoria simbolico-interazionista di Mead è uno dei presupposti teorici della psichiatria sociale, che addebita la malattia mentale più ai fattori sociali che a quelli genetici, e delle analisi di gruppo, che si propongono di modificare una scorretta interazione simbolica ritenuta responsabile del disagio individuale." (U. Galimberti)
Interazionismo (Treccani)
Psicologia sociale (Treccani)
Il problema della volatilità del bisogno di interazione
Psicoterapia Interazionista
il desiderio di essere riconosciuto dall'altro (Lacan)
Document in drive.google.com
l'altro significativo
Interactionism (Wikipedia)
L'altro generalizzato (Mead)
Generalized other
Interactionism (philosophy of mind)
Anthropology (Wikipedia)
Anthropology is the study of humankind, past and present, that draws and builds upon knowledge from social and biological sciences, as well as the humanities and the natural sciences.
Costruttivismo in psicologia
Interazionismo (Wikipedia)
Interazionismo simbolico (Treccani)
thisisanthropology.org
interagisco, quindi sono
Ingterazioni umane e pseudoumane
Bisogno e paura di interagire con gli altri
Home         View page in normal format